Mary Hughes

Oggi vi parlo di un’autrice del lato ironico dell’urban fantasy: Mary Hughes

Una autrice per ora INEDITA in Italia.

Questa autrice non è famosissima in America, diciamo che appartiene ad una categoria medio bassa, non è pubblicata da case editrici super famose, ma ha una caratteristica importante : CARATTERE

Il suo stile ha carattere, è ironica, divertente, assurda,sexy e romantica, e se a volte mi cade un pò troppo nel ridicolo, non importa, perchè i punti positivi battono i punti negativi.

Le trame a volte sono un pò assurde e i cattivi veramente scarsi, ma i protagonisti sono veramente carini e interessanti, e i dialoghi scoppiettanti.

La serie di libri che quetsa autrice dedica ai vampiri, conta per ora quattro libri, ed è ambientata in un universo talmente assurdo, da risultare irresistibiile.

Tutto (o quasi) gira intorno ad un piccolo paese in Illinois, Meiers Corners. Qui abita una nutrita comunità di discendenza tedesca, perciò ci sono festival dedicati alla birra, un sindaco che parla un divertente misto di tedesco ed inglese, una sola prostituta che porta un seno talmente enorme da poter essere usato per uccidere (veramente), una vecchia di ottanta anni che fa ancora lo striptese nell’unico locale della cittadina…..e tanti altri personaggi improbabili e divertenti. C’è anche una piccola comunità di vampiri, che per anni ha vissuto fra gli umani indisturbata passando per gente normale, fino a che una gang di vampiri cattivi non decide di invadere la città per impadronirsi della banca del sangue locale.

Ed è a questo punto che inizia la nostra storia…..